Il medioevo in città

La torre merlata della Pallata fu eretta nel 1254 nel centro urbano di Brescia a difesa dell’antica porta di accesso alla città , denominata oggi Porta Milano, dove attualmente si trova il monumento equestre a Garibaldi, la pianta è quadrata e misura 10,60 m, mentre l’altezza è di ben 31 metri e il suo basamento è in pietra di Botticino. La torre è tutto ciò che resta della cinta muraria medievale della città. Il nome della torre – Pallata – deriva molto probabilmente da una palizzata eretta sul fronte come difesa.

Al suo interno torre era custodito il tesoro del Comune e una volta persa la sua funzione difensiva venne fortemente modificata nel tentativo di abbellirla: nel 1461 venne collocato l’orologio e tra il 1476 e il 1481 una merlatura in cotto e la piccola torre sulla sommità. Successivamente alla sua base fu costruita una splendida fontana, nel 1596,  le cui statue probabilmente personificano  la città di Brescia armata tra i fiumi Mella e Garza. Da allora, eccezion fatta per il degrado naturale dei marmi, la Pallata è rimasta sempre la stessa, riuscendo a passare più o meno indenne attraverso guerre e assedi e processi di trasformazione urbanistica.
Ad oggi è uno dei principali simboli della città di Brescia.

View in Instagram ⇒

Luogo: Torre della Pallata
Indirizzo: Via della Pace 1, 25122 - BS
Latitude: 45.54066167785436 Longitude: 10.215903905487835 (map)

Written by: silvy
BIO: Urban planner, specializzata in pianificazione urbanistica commerciale. Mi occupo principalmente degli aspetti normativi e regolamentari in materia di commercio, di progettazione urbana e di pianificazione territoriale dell’offerta commerciale sia per amministrazioni pubbliche sia per clienti privati, utilizzando sistemi GIS e specifiche metodologie.