Ex Plasmon in via Cadolini

La Plasmon Dietetici Alimentari S.r.l. è un'azienda alimentare italiana fondata nel 1902 a Milano da Cesare Scotti, che produce alimenti per l'infanzia. Come se fosse un grande albergo, continua l’occupazione della ex sede dismessa della fabbrica Plasmon in via Cadolini 26. La scorsa settimana un intervento della Polizia Locale alle prima luci dell’alba ha permesso l’allontanamento di una decina di stranieri che avevano trovato rifugio qui. A poche ore dallo sgombero, però, l’area è stata rioccupata da un altro gruppo, questa volta tunisini. I residenti continuano ad avere paura e a chiedere che l’area venga finalmente messa in sicurezza. Vedi anche: Via Cadolini: l’ex Plasmon sempre più nel degrado di federicagiordani

Fuori bello, dentro multi(molto) etnico

Nel quartiere Lazzaretto (così chiamata l'urbanizzazione attorno al chiesetta citata nei Promessi Sposi) si può trovare un contrasto forte, negli edifici e non solo. All'esterno, sulle strade di Corso Buenos Aires e Bastioni di Porta Venenzia, gli edifici hanno delle architetture signorili, mentre nel cuore del quartiere, sono meno curate. Non è la prima volta che in questi luoghi, all'interno la società è molto diversa da quella dello shopping delle vie esterne e proprio qui, troviamo un mix di etnie, quasi per ogni via diversa. Durante un corso feci un censimento (2003-04) delle etnie di negozi e ristoranti e ne contammo più di 10 almeno. (link relazione). Foto in P.za Guglielmo Oberdan, Lazzaretto, Milano  

Il crudo edificio dove si produceva il pane … di continuo

Situato tra via Gargano, via Quaranta e il corso della Vettabbia, il Panificio automatico continuo fu costruito nel 1925 su progetto dell’ingegnere Enrico Cardani e dell’architetto Mario Faravelli per conto dell’Azienda consortile del Comune di Milano. Allo scopo di calmierare il prezzo del pane, l’impianto produceva 1200 quintali al giorno ed era considerato all’epoca il più importante d’Europa, con innovativi macchinari per la movimentazione meccanica della materia in lavorazione. L’approvvigionamento delle materie prime e il trasporto dei prodotti avveniva tramite un binario ferroviario privato raccordato con il vicino scalo di Porta Romana. Il complesso è costituito da diversi edifici che ospitavano non solo la produzione ma anche uffici, laboratori e locali di servizio. Sormontato da un frontone triangolare, il fronte principale su via Quaranta si articola monumentale su vari livelli, con la presenza di grandi finestre che scandiscono geometricamente l’edificio. Al centro è ben visibile ancora oggi la grande scritta originale con la dicitura “Panificio Automatico Continuo”, mentre da via Gargano spicca la torretta dell’edificio, nella quale era stato all'epoca inserito il serbatoio dell’acqua. Simbolo di modernità, l’architettura austera e l’insieme suggestivo dei vari corpi in cemento armato compongono un linguaggio compositivo unico che coniuga elementi razionalisti con forme decorative di tradizione accademica. Situato in un’area fortemente industrializzata, in veloce fase di riconversione, il Panificio automatico continuo ospita oggi un deposito e una sala lettura della Biblioteca Civica Sormani, oltre a magazzini e uffici del servizio ristorazione scolastica del Comune di Milano. [fonte: turismo.milano.it/panificio_automatico_continuo] Vedi anche Brutalism, a revival: From cool to crude and back again

Vuoto urbano in via Tacito Cornelio 10

STATO Degrado/Inutilizzo Denominazione Vuoto urbano Tipo Area libera cod_prog A228 zona 4 superfice 1651 mq Vedi anche: Criticità in Lombardia: aree dismesse e immobili in stato di degrado

Abitazione in via Lattazzio

STATO Degrado/Inutilizzo Denominazione Abitazione Tipo Residenza cod_prog A227 zona 4 superfice 382 mq Vedi anche: Criticità in Lombardia: aree dismesse e immobili in stato di degrado

Ex cinema Maestoso

STATO Degrado/Inutilizzo Denominazione Ex cinema Maestoso Tipo Terziario cod_prog A120 zona 4 superfice 1551 mq Vedi anche: Criticità in Lombardia: aree dismesse e immobili in stato di degrado

Agosto e il relax milanese alla Darsena

Agosto e il #relax #milanese ... #lateafternoon #gistonic #navigli Instagram filter used: Lark Photo taken at: Milano Navigli Darsena View in Instagram ⇒

Abandoned in via Carlo Bazzi nr.12

Segnaliamo lo stato attuale di degrado e di sicurezza dello stabile di via Bazzi nr.12. Ormai sono anni che versa in queste condizioni tra notevoli accumuli di rifiuti, cattivi odori e presenza sospetta di persone. Team QS-Blog >> Edifici/area di via Carlo Bazzi nr.12 #abandonedphotography #gistonic Instagram filter used: Clarendon View in Instagram ⇒  

Il medioevo in città

La torre merlata della Pallata fu eretta nel 1254 nel centro urbano di Brescia a difesa dell’antica porta di accesso alla città , denominata oggi Porta Milano, dove attualmente si trova il monumento equestre a Garibaldi, la pianta è quadrata e misura 10,60 m, mentre l’altezza è di ben 31 metri e il suo basamento è in pietra di Botticino. La torre è tutto ciò che resta della cinta muraria medievale della città. Il nome della torre – Pallata – deriva molto probabilmente da una palizzata eretta sul fronte come difesa. Al suo interno torre era custodito il tesoro del Comune e una volta persa la sua funzione difensiva venne fortemente modificata nel tentativo di abbellirla: nel 1461 venne collocato l’orologio e tra il 1476 e il 1481 una merlatura in cotto e la piccola torre sulla sommità. Successivamente alla sua base fu costruita una splendida fontana, nel 1596,  le cui statue probabilmente personificano  la città di Brescia armata tra i fiumi Mella e Garza. Da allora, eccezion fatta per il degrado naturale dei marmi, la Pallata è rimasta sempre la stessa, riuscendo a passare più o meno indenne attraverso guerre e assedi e processi di trasformazione urbanistica. Ad oggi è uno dei principali simboli della città di Brescia. View in Instagram ⇒

Questo è un castello senza nome?

Questo è un #castello #senzanome? #building location: 45°26'44.9"N 9°11'04.9"E (45.445809, 9.184693) #mapnerds #geoblog #districts #urbex #città #geobloggers #geoblogger #giambologna #parcoresistenza #bocconi #ticinese #morivione #navigli Instagram filter used: Gingham Photo taken at: Milano, Via Giambologna 1 View in Instagram ⇒

Scattofisso o Bike Polo | Leoncavallo

#scattofisso o no ... #polo #sport #milano #milanese #gistonic #gistonikers #night #greco #district @pjhooker View in Instagram ⇒

Too late Milan: goodbye gistonic

#toolate #milan #goodbye #gistonic Instagram filter used: Reyes Photo taken at: Stazione di Milano Centrale (1864) View in Instagram ⇒

Storico Hotel Franceschetti (passo Presolana 1934)

Insediamento alberghiero storico denominato Hotel Franceschetti, realizzato in epoca fascista (1934) dal celebre architetto Alziro Bergonzo. #abandonedplaces #hotel #presolana #gistonic #gistonickers #geoblog #gistonictour Beni culturali Cantoniera della Presolana - Albergo Franceschetti Link risorsa: lombardiabeniculturali.it/IMM-LOM60-0005818 Instagram filter used: Gingham Photo taken at: Presolana View in Instagram ⇒

La #salagrande del #circolodeilettoritorino lascia senza fiato i suoi #visitatori

La #salagrande del #circolodeilettoritorino lascia senza fiato i suoi #visitatori qui si svolgono #eventiculturali di varia natura. Il #lampadario è del 1720! #gistipster #gistonic #geoblog #geobloggers #turin #torino #visittorino #ilcircolodeilettori #ig_turin #igersturin E.  

Dalla #basilicadisuperga si gode di questo #panorama di #torino

Dalla #basilicadisuperga si gode di questo #panorama di #torino É facile riconoscere il #grattacielointesasanpaolo mentre per la #moleantonelliana ci vuole qualche secondo in più! #gistipster #gistonic #geoblog #geobloggers #turin #turinpic #turinview #cityvew #urban #igersturin #ig_turin #igerstorino #superga #grandetorino E.  

Riflessi, alberi & nuvole alla #reggiadivenaria

Riflessi, alberi & nuvole alla #reggiadivenaria #gistipster #gistonic #geobloggers #geoblog #nature #turin #torino #piemonte #venariareale #ig_turin #igersturin #igersitalia #green #history E.  

@gis.tonic – presentazione GEOblog. Cosa è una mappa web?

  Instagram filter used: Inkwell Photo taken at: Coworking Login View in Instagram ⇒

Gistonic team on the rooftop

Gistonic team on the rooftop #gistonic #geoblog #milano #skyline #architecture #gorla #logincoworking #team #event #gistipster #gislovers #thursdaynightfun #skyscaper Instagram filter used: Lo-fi Photo taken at: Coworking Login View in Instagram ⇒

Right here right now

Right here right now! #presentazioneGeoBlog #gistonic #milano #mapping #teamGIStonic #login #mappers #cartography #planners #geography Instagram filter used: Normal Photo taken at: Coworking Login View in Instagram ⇒

Architettura barocca a Milano

Palazzo Litta è un edificio storico situato in Corso Magenta a Milano. Considerato uno degli esempi più importanti e rappresentativi dell'architettura barocca milanese, stile che si diffonde a Milano e nei dintorni dal secondo decennio del XVIII secolo,  è attualmente la sede della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Milano E' caratterizzato oltre che per l'elegante facciata rivolta su Corso Magenta, anche per il sontuoso portale arricchito dagli imponenti telamoni, il solenne scalone d'onore illuminato, gli apparati decorativi dell'appartamento nobile, il sistema di cortili interni ed il giardino che si apre verso Foro Bonaparte. Del nucleo originario seicentesco si conserva, oltre all'impianto generale della parte nobile del complesso, il vasto cortile d'onore. E' composto da due piani, il primo nobile con grandi finestre a timpani curvi e triangoli alternati, in cui alternano bellissime stanze affrescate e decorate , mentre il secondo piano con piccole finestre quadrate. All'interno del primo piano spesso si celebrano presentazioni di libri, incontri pubblici, piccoli concerti ed eventi. Si tratta di un palazzo meraviglioso, ricco di specchi, oro e sfarzo, che spicca tra i gioielli nascosti di Milano, in quanto è possibile visitarlo solo in alcune specifiche giornate. Per maggiori informazioni : beni culturali della Lombardia View in Instagram ⇒

Abbazia di Chiaravalle – complesso – Beni Culturali

L'abbazia di Chiaravalle (in latino, Sanctæ Mariæ Clarævallis Mediolanensis, conosciuta anche come Santa Maria di Roveniano) è un complesso monastico cistercense situato nel Parco agricolo Sud Milano, tra il quartiere Vigentino e il quartiere Rogoredo. Fondata nel XII secolo da san Bernardo di Chiaravalle come filiazione dell'Abbazia di Cîteaux, attorno ad essa si sviluppò un borgo agricolo, annesso al comune di Milano nel 1923. La chiesa costituisce uno dei primi esempi di architettura gotica in Italia, e grazie alle bonifiche dei terreni e alle opere idrauliche dei monaci che la abitavano, fu fondamentale per lo sviluppo economico della bassa milanese nei secoli successivi alla sua fondazione. Descrizione La fondazione dell'abbazia di Chiaravalle presso Milano è direttamente connessa con la figura di san Bernardo. Tra XII e XIII secolo il monastero vede confermata la protezione della Sede apostolica e riceve numerosi privilegi anche da parte imperiale. La data di consacrazione della chiesa nel 1221 sigilla la prima campagna di lavori, durata poco meno di un secolo. All'inizio del Trecento è attestata la punta massima di presenze di monaci (ottanta); è anche il momento in cui, allentatosi l'originario rigore, entra e si afferma con sempre maggiore forza il complemento pittorico delle strutture architettoniche, sino a quel momento austeramente nude, e si proietta verso l'alto la grande torre nolare all'incrocio del transetto. Nel 1412 si concludono i lavori alla cappella della sagrestia e si costruisce la cappella di S. Bernardo, a sinistra dell'ingresso al monastero. [continua su Lobardia Beni Culturali] Note tecniche Indirizzo: Via S. Arialdo, 102 - Chiaravalle, Milano (MI) Tipologia generale: architettura religiosa e rituale Tipologia specifica: monastero Configurazione strutturale: La distribuzione funzionale degli ambienti segue la pianta-tipo del monastero cistercense. Sopravvivono oggi solo la chiesa abbaziale e il chiostro, sul quale gravitano i principali edifici monastici, oltre al cimitero dei monaci Epoca di costruzione: inizio sec. XIII Autori: Pecorari, Francesco, sopraelevazione: guglia; Bramante, Donato, decorazione Comprende Chiesa dell'abbazia di Chiaravalle, Milano (MI) Torre Nolare, Milano (MI) Cimitero dell'abbazia di Chiaravalle, Milano (MI) Mulino dell'abbazia di Chiaravalle, Milano (MI)   Riferimenti Scheda Lombardia Beni Culturali Wikipedia, l'enciclopedia libera: Abbazia di Chiaravalle Foto: CC BY-SA 3.0 L'utente che ha caricato in origine il file è stato Yoruno di Wikipedia in italiano - vedi foto

Villaggio Barona: primo esempio di housing sociale a Milano

Luci e ombre delle politiche urbane Il villaggio Barona, sorto nell'area meridionale di Milano, ha fatto da apripista ai progetti milanesi di housing sociale con la riqualificazione di uno spazio dismesso da 43.000 mq lasciato da Attilio Cassoni, imprenditore petrolifero che lo usava come deposito per i carburanti. Diversi sono stati i soggetti che hanno contribuito allo sviluppo del progetto, primo fra tutti il Comune di Milano, in quanto l’intervento sorge su di un’area a destinazione di servizi ed è quindi stato possibile solo in forza di una convenzione stipulata tra la Fondazione Cassoni e il Comune al fine di garantire e preservare l’interesse pubblico. Da sottolineare inoltre il notevole contributo economico da parte di Fondazione Cariplo e della Banca Popolare di Milano. Il primo lotto del Villaggio è stato inaugurato nel 2003, mentre il lotto dei servizi lungo via Ettore Ponti e il parco sono stati realizzati nel 2009. Il progetto si articola in cinque principali ambiti funzionali: Attività di servizio alla persona: iniziative di assistenza e di accompagnamento sociale e una palestra aperta al vicinato; Residenze sociali: 82 abitazioni, che prevedono 4 fasce di canone di affitto agevolato e sono prevalentemente destinate a persone e famiglie in situazione di bisogno e/o che operano nei vari servizi del Villaggio. Vi trovano posto anche quattro comunità-alloggio; Attività commerciali: 12 esercizi di vicinato interne al complesso e aperte alla città; Pensionato sociale integrato Parco ad uso pubblico: circa 27.000 mq di area verde ed è pensato come uno spazio di connessione tra le diverse unità edificate e come raccordo tra il Villaggio ed il quartiere. Il ricavato del villaggio, è gestito dalla Fondazione Cassoni allo scopo di migliorare i servizi per le persone che ci abitano. Il progetto è emblematico in quanto ha sperimentato nuove soluzioni in tema housing sociale, riuscendo nella riqualificazione di un’area urbana degradata di cui ne ha ridisegnato non solo l’aspetto di periferia ma anche il contenuto sociale. Si tratta di una esperienza che ha scommesso sulla possibilità di collocare al centro della vita del quartiere una serie di realtà e di situazioni sociali tradizionalmente poste al margine. Al tempo stesso continue sono le iniziative della Fondazione per far fronte alle problematiche edilizie del complesso, per favorire il coinvolgimento dei residenti alle iniziative sociali, per consolidare le realtà commerciali presenti, per preservare la grande area verde e possibili altre criticità. Fonte: Villaggio Barona  

Le due chiese gemelle sono divise perfettamente da Via Roma

#piazzasancarlo a #torino é #stupenda . Le due #chiesegemelle sono divise perfettamente da #viaroma. Ma sapete che su una #colonna ad angolo c'è un #dipinto religioso?! Se ci passate, cercatelo! #geobloggers #gistipster #geoblog #gistonic #turin #ig_turin #igersturin #igers #ig_torino Instagram filter used: Normal Photo taken at: Piazza San Carlo View in Instagram ⇒

In via #valpergacaluso a #torino spunta questa #casa con tante #piccole #statue di #bambini

In via #valpergacaluso, angolo via #ormea a #torino spunta questa #casa con tante #piccole #statue di #bambini chissà se ha o ha avuto un #usourbano particolare o se é solo un'#abitazione #gistipster #gistonic #geobloggers #geoblog #urban #children #architecture #turin #igturin #igerstorino #igersitalia #ig_turin #ig_torino E.  

È uno scherzo? Qui bisogna farsi qualche domanda sul “retail”

È uno scherzo? Qui bisogna farsi qualche domanda sul #retail #negozi #storici #district #sanluigi #calabiana #milan @gis.tonic #gistonic #mapnerds #geoblog #urbex #città #gistipster #geoblog #geoblogger #mapping #maps #local Photo taken at: Oratorio San Luigi, quartiere Calabiana View in Instagram ⇒

Sembra quasi sospesa sull’acqua e in fondo l’acqua sembra un prato giallo

Sembra quasi sospesa sull'acqua e in fondo l'acqua sembra un prato giallo. #illusioniottiche #ortobotanicotorino #ortobotanico #torino #turin #turinpic #igerstorino #igtorino #igturin #igersturin #nature #natura #geoblog #geobloggers #gistipster #gistonic E.  

Quartiere Lampugnano, non solo Metro

Lampugnan in dialetto milanese, AFI: [lampyˈɲa:ŋ]) è un quartiere di Milano. Si trova nella zona ovest della città, nel Municipio 8 (Fiera, Gallaratese, Quarto Oggiaro). Accoglie l'omonima stazione della linea 1 della metropolitana di Milano e l'annesso parcheggio di interscambio. Fino al 1841 Lampugnano costituì un comune autonomo. Lampugnano fu nominata per la prima volta nel 1276. Nell'ambito della suddivisione del territorio milanese in pievi, apparteneva alla Pieve di Trenno ed era incastrato tra Trenno e i Corpi Santi. Nel 1771 contava 245 anime. In età napoleonica, dal 1808 al 1816, Lampugnano fu aggregata a Milano, recuperando l'autonomia con la costituzione del Regno Lombardo-Veneto. Nel 1841 il comune di Lampugnano fu aggregato a quello di Trenno, a sua volta annesso a Milano nel 1923. Lampugnano conservò ancora per decenni la fisionomia di borgo agricolo: solo dopo la Seconda guerra mondiale la zona venne trasformata dall'espansione edilizia, con la realizzazione dei quartieri QT8 e Gallaratese. Nel 1980 fu aperta la tratta della linea M1 della metropolitana, che comportò la costruzione di un centro di interscambio con un raccordo stradale verso l'Autostrada dei Laghi. Nei pressi sorse anche il Palatrussardi, oggi PalaSharp, dedicato ai grandi eventi di massa. info@milanophotogallery.com  - https://milanophotogallery.wordpress.com/

E alla sera cosa facciamo al Coworking Login?

Durante i nostri incontri che durano circa 2 ore, approcciamo spesso i temi legati al GIS (acronimo di geographic information system) ed in questo caso anche alle mappe web nell’ambito della pianificazione territoriale e, appunto del mapping. L'obiettivo del Team GIStonic è quello di arricchire di contenuti questo GeoBLOG e migliorare il codice della piattaforma basata su Wordpress e integrata con le librerie jQuery e LeafletJS, non che il linguaggio PHP. Prendere sempre più confidenza con i dati geografici è importante, per arricchire la nostra professione con strumenti e software, specifici e a volte complicati. Ma seguendo dimostrazioni e mettendo in pratica tutto ciò che s'impara, si avrà sempre più confidenza con i progetti basati sui GIS in ambito professionale. Coworking Login Uno spezzone delle attività che si svolgono al Coworking Login, il coworking tecnologico a Milano. Coworking Login è un grande spazio di lavoro tecnologico a Milano, Torino, Cuneo e Saluzzo: un ambiente in cui professionisti e piccole imprese affittano postazioni lavorative e condividono servizi, eventi e opportunità di business. Coworking Login è un’iniziativa di Enter, storico Internet Service Provider milanese. Oggi Enter offre servizi cloud in tutta Europa e rappresenta una delle aziende italiane che meglio interpretano i modelli dell’economia collaborativa. Questo video è stato caricato nel profilo GIStonic su Instagram vai al post e seguici!

Mezzi a gomma e uomini | NoLo

Mezzi a gomma e uomini, da un secolo sopravvivono nelle città #profumo di #miscela #malagutti #fifty #50cc #district #nolodistrict #nolo #viapadova #gistonic #geoblog #motor #rombo #anni90 #noelectricity Instagram filter used: Clarendon Photo taken at: Via Padova.. View in Instagram ⇒

Casa Venegoni

Casa Venegoni è un edificio neogotico che venne costruito tra il 1923 e il 1927 dall'architetto G. U. Arata. La sua caratteristica principale è la svettante torretta loggiata. L'accesso al cortile è consentito solo con il permesso del portinaio. All'interno di esso sono visibili un pozzo trecentesco e la ricostruzione delle campate del portico, con ghiere in cotto, del convento delle Dame Vergini della Vettabbia, antica istituzione risalente all'epoca comunale, ampliato e arricchito nel Quattrocento, poi soppresso alla fine del Settecento.

Via Mario Pagano 63

Castello Coppedè

Il Castello è una perfetta rappresentazione dell'Art Nouveau di fine XIX secolo. Originariamente appartenne ad una nobile famiglia meneghina, oggi ospita il Mercure Hotel Regency Milano.

Villa Fossati – “Villa Triste”

Villa Fossati, nota anche con il nome di "Villa Triste", nel 1944 fu sede della Banda Koch, ovvero il reparto speciale della polizia della Repubblica di Salò incaricato di stanare, catturare e eliminare gli oppositori politici del regime fascista. La banda deve il suo nome a Pietro Koch, che prese possesso della villa, situata in via Paolo Uccello 19, all'inizio dell'agosto del 1944. In pochi mesi la banda imprigionò e seviziò circa un centinaio di persone fra presunti nemici della Repubblica di Salò e informatori divenuti scomodi. La villa milanese venne suddivisa dalla banda Koch. Ci fu l'area destinata alle celle, dove i detenuti vennero tenuti svegli 24 ore su 24 o lavati con acqua bollente o ghiacciata, e la stanza delle torture, situata al primo piano. In quest'ultima i prigionieri vennero percossi e feriti con pinze, aghi, tirapugni, manganelli e bisturi. La condotta sadica della banda non passò comunque inosservata. Infatti, nel novembre dello stesso anno il gruppo venne sciolto. Oggi la villa ospita un convento.

Viale Monte Rosa 64

Via Carcano 4

Via Carcano 9, 11, 13

Via Carcano 24

Villa via Carcano

Bolla di Leonardo

villetta

Villa

Villa

Villa Spinzy

Condominio

Castello Cova

La villetta social e smart del novarese

Giornata uggiosa ma in grado di offrire un paesaggio unico e caratteristico. Mi trovo nel giardino della bellissima villetta di Bolzano Novarese adibita a appartamento sociale. Un gran bell'esempio di walfare sociale! #socialhouse #gistonic #geoblog #ig_piemonte #novara Vi invito a navigare in stile Google street-view all'interno del giardino stesso, grazie all'eccellente lavoro di foto-mappatura che ho realizzato con il mio umile smartphone e l'APP mobile #Mapillary (350 foto sequenziali allineate e crampi alle braccia dopo 4 ore di fila!) cliccando qui Potete anche visualizzare e migliorare le geometrie vettoriali (che ho editato in #OpenStreetMap) che rappresentano le varie componenti del complesso residenziale della villetta, così come i loro attributi, andando ad agire sui tag delle relative tabelle. View in Instagram ⇒

A San Luigi una figura femminile sognante che cuce, in via Brembo

MILANO #streetart | A #sanluigi una figura femminile #sognante che cuce, che si vede da #viabrembo, vicino a #piazzalodi , #fondazioneprada, #giardinocandia . Il graffito è sulla parete cieca della graziosa palazzina #liberty di #viabenaco n1 . " Quello dell’utilizzo dei #muriciechi per creare forme di #arte che rendano gradevoli lo spazio è un tema a noi molto caro " dice @urbanfile #mapnerds #geoblog #geobloggers #milano #milanocity #urbex #città #urban #milanodavedere #districts #corvetto #ticinese  #graffiti #building Photo taken at: Chiesa San Luigi Gonzaga Milano View in Instagram ⇒

Sky: alle porte della città

Rispetto alla geografia direzionale milanese il centro direzionale di Sky Italia è stato costruito nell'area di Santa Giulia, alle porte della città. Questo centro sarà la sede principale della società di comunicazione, in quanto è stata annunciata la chiusura della sede romana.   Il complesso è composto da tre edifici; edificio 1 (edificio tecnologico) è attrezzato per produzione televisiva, mentre l’edificio 2 e 3 sono edifici per uffici. Edificio 1 è collegato Edificio 2, che a sua volta è collegato all'edificio 3 da un ponte multipiano sospeso sopra il livello della strada.

Samsung e i Diamantini

Un imponente l’investimento effettuato dalla società coereana Samsung, che ha acquistato un intero palazzo, il “Diamantino”,  per realizzarvi il “Samsung District”: oltre agli uffici, il complesso ospita una sorta di polo tecnologico con anche un auditorium e uno showroom per i prodotti. Il palazzo compone il complesso della Torre Diamante, è un' elemento di continuità del grattacielo stesso, formando complessivamente un vasto business district.

Microsoft Italia: open innovation house

Apertura, collaborazione, flessibilità e innovazione: questi i pilastri alla base della Microsoft House, la nuova sede di Microsoft Italia inaugurata a febbraio 2017 a Milano in Viale Pasubio 21, nel dinamico quartiere di Porta Volta. Microsoft House occupa il primo edificio italiano progettato da Herzog & De Meuron, affiancandosi a quello della Fondazione Feltrinelli. Un primo elemento che caratterizza la nuova sede è l’inusuale proporzione tra i piani e gli spazi per i dipendenti e quelli aperti al pubblico, equamente distribuiti. Studiata nell’ottica dell’apertura, dell’inclusione e della totale integrazione con l’ambiente esterno, risulta unica nel suo genere e riflette immediatamente la rilevanza che il valore dell’open innovation ha per l’azienda. Fonte: Microsoft Italia

Fondazione Feltrinelli: tra le porte

La nuova sede della Fondazione Feltrinelli è stata aperta da pochi mesi, nell'area di Porta Volta, tra viale Pasubio e viale Crispi. Si tratta di un centro  della cultura, della ricerca, dell'innovazione, realizzato con capitali esclusivamente privati, ma con l'obiettivo di offrire un servizio pubblico. La nuova sede si sviluppa su circa 2.700 metri quadrati su cinque piani ed è affiancata da un edificio Feltrinelli e da un edificio del Comune, che avrà qui un suo polo amministrativo. Il progetto architettonico è firmato dallo studio internazionale di architettura Herzog & De Meuron ed è in linea con progetto di riqualificazione di tutta l’area tra Porta Nuova e Porta Volta

Settimana nazionale del lavoro in “luoghi improbabili”

Settimana nazionale del #lavoro in #luoghiimprobabili: qui Alessia in uno sgabuzzino nel retro di un #ristorante #macrobiotico (ma perchè!?) - E voi in quale #situazioneimpossibile avete aperto il vostro pc?? Instagram filter used: Normal Photo taken at: Forlì View in Instagram ⇒

Facebook

Una localizzazione nel centro storico è stata scelta dal numero uno dei social network, Facebook, che ha inaugurato, tre anni fa, la sede italiana in Piazza Missori. Progetto dello studio di architettura Re/value di Cristina Curtona, che si è ispirata,  come racconta lei stessa, alle vecchie latterie milanesi, “un tradizionale luogo di aggregazione esattamente, come oggi rappresenta Facebook”. L'aspetto degli uffici è colorato ma in continua personalizzazione ed evoluzione, caratteristica fondamentale del social network.

BNP Paribas

La Torre Diamante (detta anche Diamantone o Diamond Tower) è un grattacielo che sorge nel Centro Direzionale di Milano, tra viale della Liberazione e via Galilei ed è attualmente sede delle società italiane del Gruppo BNP Paribas. Costruito nell'ambito del progetto di riqualificazione urbana denominato Progetto Porta Nuova, è una struttura dalla forma sfaccettata, simile a quella di un diamante, dall'altezza complessiva di 140 metri, si tratta del quarto grattacielo più alto di Milano e l'edificio in acciaio più alto d'Italia.

La Torre Unicredit nel centro di Porta Nuova

La Torre Unicredit è un grattacielo ubicato nel Centro Direzionale di Milano. Con i suoi 231 metri di altezza alla guglia è il grattacielo più alto d'Italia. Realizzata nell'ambito progetto Porta Nuova, si trova a ridosso di corso Como e della stazione ferroviaria di Porta Garibaldi. Sovrasta la piazza Gae Aulenti, una piazza pedonale rialzata di circa sei metri sul livello della strada. Divenuto ben presto un simbolo di Milano, grazie soprattutto alla sua imponente guglia, l'edificio ha una forma estremamente sinuosa. Presenta una facciata a nord completamente vetrata e una a sud modulata dalle linee orizzontali dei frangisole per una più corretta irradiazione solare. Fonte: Wikipedia

Amazon: novità e progetto

Entro  la fine del 2017 la società Amazon aprirà i nuovi uffici direzionali nel centro urbano di Milano. La multinazionale americana del commercio elettronico insedierà la propria sede italiana in un nuovo edificio di oltre 17.500 mq, lungo viale Monte Grappa .  

Futuro Apple Store

Si tratta di uno spazio commerciale in piazza Liberty che si aprirà al pubblico come uno spazio teatrale o culturale per accogliere le diverse manifestazioni pubbliche: sarà il primo Apple Store a Milano. Il progetto sarà a  cura dello studio dell'architetto Norman Foster.

Iniziamo la settimana attraversando il PO e il TICINO

Iniziamo la settimana attraversando il #Po e il #Ticino Il ponte della Becca è un ponte nell' Oltrepò Pavese di oltre cento anni,  costruito tra il 1910 e il 1912 esattamente sulla confluenza tra i fiumi Ticino e Po. Ha una struttura tubolare con pareti reticolari a doppie diagonali. Oggi il ponte è transitabile per i soli veicoli inferiori ai 35 quintali, a causa dei continui cedimenti e rischi strutturali.     #pontedellabecca #bridge #urbanutilities #infrastructure #architettureurbane #geoblog #gistonic #tour #1912 #engineering #ontheroad #iron #oltrepopavese Instagram filter used: Normal Photo taken at: Ponte Della Becca View in Instagram ⇒

Ruotone di Groppello: tappa 16

Grande ruota idraulica, “rudun” per i locali, porta meridionale dell’Ecomuseo. Con un diametro di sette metri fu realizzata per volontà di Carlo Borromeo affinché sollevasse l’acqua e la incanalasse fino ai giardini della Villa Arcivescovile. Il ruotone attuale è una ricostruzione del 1989.   Fonte: Ecomuseo Adda di Leonardo

Diga di Sant’Anna: Tappa 15

Lo sbarramento serviva a incanalare le acque verso la centrale idroelettrica del Linificio Canapificio Nazionale. La centrale è ancora operativa. Nei pressi sorge il villaggio fatto costruire per impiegati e operai nel 1949. Nella vicina Fara Gera d’Adda si trovano i resti della Basilica Autarena.   [caption id="" align="alignleft" width="500"] Diga di Sant'Anna[/caption]     Fonte: Ecomuseo Adda di Leonardo

Casa del Custode delle Acque: tappa 14

Camera regia, perché qui si pagavano i dazi per transitare sul naviglio e sul fiume. Nei suoi sotterranei oggi è ospitata la galleria interattiva Leonardo in Adda.   Fonte: Ecomuseo Adda di Leonardo

Riviera di Vaprio: tappa 13

Qui aleggia la memoria di Leonardo, che soggiornò in Villa Melzi d’Eril. E qui sorgono le principali ville di delizia.   Fonte: Ecomuseo Adda di Leonardo

Incile del Naviglio della Martesana: tappa 12

Noto anche come Naviglio Piccolo, collega l’Adda a Milano. L’incile si trova in località Concesa. Fino a Vaprio corre in posizione parallela ma sopraelevata rispetto al fiume. Lo costeggia l’Alzaia che un tempo era usata per il traino dei barconi, mentre oggi è una comoda ciclopedonale. Alla destra ecco Villa Gina, sede del Parco Adda Nord e il Santuario della Divina Maternità.   Fonte: Ecomuseo Adda di Leonardo

Centrale Taccani: tappa 11

Costruita a Trezzo sull’Adda su progetto dell’architetto Gaetano Moretti tra il 1904 e il 1906, è costituita da un corpo centrale e da due ali di diversa lunghezza. Il risultato architettonico è di grande interesse anche perché la struttura si integra perfettamente con l’ambiente circostante caratterizzato dalla presenza del Castello Visconteo.   Fonte: Ecomuseo Adda di Leonardo

Centrale Esterle: tappa 10

A Porto d’Adda, fu costruita nel 1914. Sfrutta le acque prelevate dalla diga di Robbiate, trasportate dal canale Edison e convogliate alle turbine dalle condotte forzate dopo un salto di 39 metri. La sua architettura richiama motivi rinascimentali.   Fonte: Ecomuseo Adda di Leonardo

Centrale Bertini: tappa 9

Realizzata nel 1898 a Porto d’Adda fu costruita dalla Edison per rifornire di energia elettrica la città di Milano, dopo che quest’ultima ebbe inaugurato la linea tranviaria elettrica. Le sue turbine all’epoca erano seconde per potenza solo a quelle installate negli USA in corrispondenza delle cascate del Niagara.   Fonte: Ecomuseo Adda di Leonardo

Conca Grande: tappa 8

E' il vecchio castello d’acque con il quale l’architetto Giuseppe Meda nel Cinquecento pensò di risolvere quasi l’intero dislivello di tutto il tracciato del Naviglio. Quando ripresero i lavori di realizzazione del canale sotto la dominazione austroungarica, nel XVIII secolo, il salto iniziale di 17 metri fu ridotto a 6,20 metri. Resta comunque il più alto dell’intero sistema.   Fonte: Ecomuseo Adda di Leonardo

Santuario della Rocchetta: Tappa 7

Tra la Conca delle Fontane e la Conca Grande parte la scalinata che conduce al santuario eretto sui resti di una rocca difensiva. Da qui il nome. Anche dopo essere divenuto luogo di culto, qui si trovava una piccola guarnigione a guardia dei confini tra Ducato di Milano e Repubblica di Venezia.   Fonte: Ecomuseo Adda di Leonardo

Lo Stallazzo: tappa 6

Nei pressi della Conca delle Fontane, uno degli otto salti compiuti dal Naviglio di Paderno, sorge questo edificio, una volta stazione di ricovero e ricambio dei cavalli, oggi punto di sosta e informazioni per i visitatori dell’Ecomuseo.   Fonte: Ecomuseo Adda di Leonardo

“Tre Corni”: tappa 5

Il tratto degli scorci leonardeschi per eccellenza. Quelle sporgenze sono state con ogni probabilità richiamate nel fondale della celebre Vergine delle Rocce.   Fonte: Ecomuseo Adda di Leonardo

Incile del Naviglio di Paderno: tappa 4

Sorge a valle del ponte. Una diga realizzata con lunghe aste di legno che sbarra il fiume dando origine al Naviglio di Paderno. In questo punto i francesi ricollocarono l’incile del canale. Più a valle iniziano le tumultuose rapide dell’Adda.   Fonte: Ecomuseo Adda di Leonardo  

Ponte San Michele: tappa 3

Costruito nel 1899 dalle Officine Savigliano su progetto del Rothlisberger, è un'opera ardita ancora oggi perfettamente operativa.   Fonte: Ecomuseo Adda di Leonardo  

Diga di Robbiate: tappa 2

Si erge all'inizio della grande forra che il fiume si è scavato. Fu costruita per alimentare il canale Edison che convoglia le acque alla centrale idroelettrica Esterle, più a valle.   Fonte: Ecomuseo Adda di Leonardo  

Traghetto di Imbersago: tappa 1

Di tutti i traghetti che univano le due sponde dell'Adda nei secoli scorsi, quello che congiunge Imbersago a Villa d'Adda è l'unico oggi ancora attivo. Il suo funzionamento è lo stesso di un tempo: il manovratore agisce sul cavo imprimendo all'imbarcazione la spinta iniziale. E' poi l'impeto della corrente contro lo scafo a generare un moto laterale tale per cui si effettua la traversata.   Fonte: Ecomuseo Adda di Leonardo  

Nuovo quartier generale di Google Italia

Il quartier generale di Google nel centro di Milano, all'interno dell'area di Porta Nuova, che sta diventando una nuova centralità urbana direzionale.

Torre Allianz

  La Torre Isozaki o Torre Allianz, soprannominata il Dritto, è un grattacielo progettato dall'architetto giapponese Arata Isozaki e dall'architetto italiano Andrea Maffei sito nella città di Milano. Con i suoi 209,2 metri di altezza dal piano stradale al tetto, la torre è il secondo edificio più alto d’Italia e risulta il sesto nell'Unione europea. Distribuita su 50 piani dei quali 46 sono previsti a destinazione direzionale e sede della società tedesca Allianz, la torre è in grado di ospitare fino a 3.800 persone. È caratterizzata da piani completamente illuminati da luce naturale, con viste panoramiche. Tramite una lobby su due livelli, la torre Isozaki è previsto sia direttamente collegata con la piazza centrale di CityLife (zona dell'ex-Fiera in riqualificazione) e con la piazza sottostante dove è presente la fermata Tre Torri della M5. Fonte: wikipedia  

Test in corso al @LoginCoworking!!! Ci scusiamo per il disagio #

Test in corso al @LoginCoworking!!! Ci scusiamo per il disagio... #District #gorla #Milano #gistonic #mapnerds #geoblog # Instagram filter used: Inkwell Photo taken at: Coworking Login View in Instagram ⇒

Casa Milan

Casa Milan è un edificio di Milano sito in zona Portello e ospita la sede dell'Associazione Calcio Milan dal 2014. Fonte Wikipedia   

Viaggiare nel traffico

L'autostrada A58, nota anche come Tangenziale Est Esterna di Milano (o TEEM), è la seconda tangenziale est di Milano dopo l'A51 e scorre tra le città di Agrate e Cerro al Lambro. È gestita dalla società Tangenziale Esterna S.p.a. Insieme alla A50 (tangenziale Ovest di Milano), alla A51 (tangenziale Est di Milano) e alla A52 (tangenziale Nord di Milano), compone il più esteso sistema Italiano di tangenziali intorno a una città, per una lunghezza complessiva maggiore di 100 km. Il progetto di una tangenziale est nasce dalla necessità di alleggerire la mole di traffico che gravante sul territorio e di raccordare le diverse viabilità autostradali, è stato presentato nel 2003. L'apertura dell'intero tracciato è avvenuto nel maggio 2015, presenta ancora livelli di traffico molto bassi View in Instagram ⇒

Zona Magenta e Sant’Ambrogio

La porzione ovest del centro storico ha un’identità plurale: da una parte la Milano di Santa Maria delle Grazie e dei palazzi eleganti che si affacciano su corso Magenta, dall’altra quella della seconda chiesa della città: Sant’Ambrogio. In mezzo Mediolanum, la Capitale dell’Impero Romano d’Occidente. [Portale Milano: Zona Magenta e Sant'Ambrogio] Zona Magenta e Santa Maria delle Grazie La zona si sviluppa lungo l’omonimo corso così chiamato dopo il 1859 per celebrare la vittoria riportata dai franco-piemontesi contro gli Austriaci a Magenta. Il quartiere ha origine sul finire del Quattrocento su impulso di Ludovico il Moro che promuove l’edificazione del cosiddetto “Borgo delle Grazie”, dove si insediano le residenze dei suoi cortigiani più fidati. Oggi l’area è caratterizzata da una straordinaria ricchezza di testimonianze storico-artistiche appartenenti a diverse epoche: sicuramente la più nota è il complesso di Santa Maria delle Grazie, dal 1980 nella Lista del Patrimonio mondiale Unesco, al cui interno si può ammirare la famosissima Ultima cena di Leonardo. La porta di accesso alla Milano romana Una passeggiata lungo Corso Magenta – a piedi o in tram – permette una vera e propria visita turistica. Da Santa Maria delle Grazie verso il centro città, si incontra per primo il Palazzo delle Stelline, ex monastero benedettino ora centro convegni: il parco annesso sorge sui celebri “Orti di Leonardo”, terreni a vigneto che Ludovico il Moro gli avrebbe donato per ricompensarlo dei numerosi lavori realizzati. Più avanti, in poche decine di metri si concentrano Palazzo Litta con il Teatro omonimo, il Civico Museo Archeologico e la chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore. Con una piccola deviazione, è possibile scoprire uno scorcio di città affascinante e poco noto. Imboccando via Brisa, si entra nella “Milano romana”: i resti del Palazzo Imperiale (III-IV sec.), direttamente collegato al vicino circo, insieme alla torre di Ansperto – all’interno del Museo Archeologico – sono tra le poche testimonianze materiali del periodo in cui Mediolanum è stata capitale dell’Impero Romano d’Occidente e sede ufficiale dell’imperatore. Verso Sant’Ambrogio Procedendo verso sud-ovest, sia arriva in Piazza Sant’Ambrogio e lo scenario cambia nuovamente: la basilica omonima è tradizionalmente considerata, per importanza, la seconda chiesa di Milano e rappresenta un elemento di riferimento dell'identità cittadina e dell’immagine della città. Edificata tra il 379 e il 386 per volere del vescovo Ambrogio, nel 789 è affiancata da un monastero benedettino. Nonostante l’aspetto attuale sia in gran parte frutto dei restauri ottocenteschi, la basilica è la più importante espressione del romanico lombardo. La zona, inoltre, è molto frequentata non solo dai turisti ma anche dagli studenti perché ospita l’Università Cattolica del Sacro Cuore, fondata da padre Agostino Gemelli nel 1921. La sede, pur realizzata tra gli anni Trenta e Quaranta del Novecento, ingloba l’antico monastero cistercense di Sant’Ambrogio tra cui i famosi Chiostri Bramanteschi. Il genio milanese e Leonardo Non lontano si trova la chiesa di San Vittore al Corpo, la cui area ospitava sin dal IV secolo alcune basiliche sepolcrali paleocristiane e il Mausoleo imperiale. L’ex monastero, ristrutturato negli anni Cinquanta del Novecento, ospita il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia e rappresenta l’istituzione museale cittadina più vicina allo spirito di Milano: le sue ricche collezioni, provenienti da lasciti di importanti istituti e gruppi industriali, ricostruiscono le tappe dell’evoluzione scientifica attraverso circa 10.000 oggetti esposti nei 40.000 mq del museo. Dall’agosto del 2005, a lato del padiglione ferroviario, è esposto il celebre sottomarino Enrico Toti. Di particolare interesse, poi, è la Galleria Leonardo da Vinci con una raccolta di macchinari progettati dal Leonardo scienziato e inventore, accuratamente ricostruiti in modelli lignei.

Quartiere Ticinese e i Navigli

Le due basiliche di San Lorenzo Maggiore e Sant’Eustorgio, la Porta Ticinese Medievale e le Colonne di San Lorenzo sono lo scenario di uno dei luoghi più importanti della movida milanese che si trova nel cuore della città. Poco distante in direzione sud-est, un altro luogo simbolo – i Navigli – richiama nei locali che si affacciano sulle sue alzaie o che punteggiano le strade limitrofe migliaia di persone, a ogni ora del giorno e della notte. A est, oltre il ponte ferroviario della stazione di Porta Genova, si apre un dedalo di vie che, tra vecchi edifici industriali ora restaurati, conduce su via Tortona e via Savona: un mondo di gallerie d'arte, spazi fotografici e atelier che animano la vita culturale milanese. Il quartiere Ticinese Il quartiere, che si sviluppa lungo l’asse di via Torino e corso di Porta Ticinese, è uno dei più antichi di Milano e deve il suo nome all’omonima porta. Il patrimonio storico-culturale presente nell’area, tra cui il circo e l’anfiteatro di epoca romana, le basiliche di San Lorenzo e Sant’Eustorgio e il museo Diocesano, rivela un tessuto urbano stratificato in cui la città antica e quella contemporanea si incontrano e convivono. Frequentatissimo punto di ritrovo dei giovani per le serate milanesi, il quartiere ha sviluppato nel tempo una spiccata vocazione commerciale con una fitta presenza di locali, caffè e ristoranti. I Navigli La zona dei Navigli, con i suoi commerci, le botteghe artigiane, la presenza di numerosi locali e laboratori di artisti che ne caratterizzano le alzaie e le ripe, è uno dei luoghi in cui più si manifesta la vitalità della città. Il fulcro del quartiere è la Darsena, costruita nel 1603, vero e proprio porto urbano in cui affluiscono le acque del Naviglio Grande e del fiume Olona (ora sotterraneo) e da cui defluiscono quelle del Naviglio Pavese. Oltre a costituire una delle zone più frequentate della movida milanese, sui Navigli si respira il fascino della “Milano città sull’acqua” di un tempo testimoniato dallo scorcio di vicolo Lavandai o, superando la circonvallazione, da quello della chiesa di San Cristoforo che indicava l’arrivo in città a chi giungeva attraverso il Naviglio Grande. Sulle vie d’acqua milanesi, che oggi hanno perso la funzione commerciale e di trasporto originale, sono attivi servizi di navigazione turistica che permettono di scoprire la città da un punto di vista insolito. Zona Tortona, l'Headquarter della creatività Il quartiere si estende lungo gli assi paralleli delle vie Solari, Savona e Tortona, alle spalle della stazione di Porta Genova. Nato alla fine dell’Ottocento e contraddistinto dalla presenza di stabilimenti industriali e residenze operaie, è stato riqualificato e trasformato in un importante centro per le attività legate al design, alla moda e alla comunicazione. Tra le altre, l’area più imponente è quella del complesso industriale ex Ansaldo (1910-30): gli spazi dismessi ospitano dal 2001 i laboratori del Teatro alla Scala, riuniti nei tre grandi padiglioni interni: scenografie, costumi, sale prova. Il quartiere è cuore pulsante degli eventi che si svolgono in occasione del Salone Internazionale del Mobile e delle settimane della moda.

Duomo e centro storico

Il Duomo, con la grande piazza omonima, è certamente uno dei simboli di Milano insieme al Teatro alla Scala e al Castello Sforzesco. Il centro storico, però, a lungo identificato con l’economia e la finanza della Piazza degli Affari, offre molto altro: a est, Corso Vittorio Emanuele, uno dei luoghi più frequentati dello shopping; a nord, la Galleria Vittorio Emanuele che costituisce da sempre il “salotto buono”; a sud, via Torino, importante arteria commerciale da cui si dipartono strette e suggestive vie che conducono ad angoli inaspettati di Milano; a ovest, la medievale Piazza dei Mercanti e la scenografica via Dante dalla quale si può ammirare il Castello Sforzesco. Piazza del Duomo, cuore pulsante della città Il profilo del Duomo disegna una folta schiera di guglie acuminate in fondo alla grande piazza omonima che nell’Ottocento inglobò il quartiere medioevale. Per capire Milano si parte obbligatoriamente da qui: non solo visitando l’interno della cattedrale ma salendo anche sulle sue terrazze da cui si ha uno splendido colpo d’occhio sulla città. La piazza è circondata da edifici dalle diverse architetture: di fronte al Duomo si trova Palazzo Carminati – un tempo simbolo della “Milano commerciale” per le tante insegne luminose che affollavano la sua facciata – mentre ai lati si contrappongono i portici meridionali e settentrionali. A sud si trovano Palazzo Reale che ospita mostre, esposizioni e il Museo del Duomo, e il Palazzo dell’Arengario – elemento di collegamento tra città “antica” e “nuova” – al cui interno ha sede il Museo del Novecento. Il salotto buono di Milano tra shopping di lusso e arte La Galleria Vittorio Emanuele è il “salotto buono” e, da più di un secolo, il ritrovo dei milanesi: il fascino dei suoi caffè, dei suoi ristoranti e dei suoi negozi la rende un vero e proprio simbolo del lusso con tutte le maggiori firme nazionali e internazionali. È anche il luogo di un rito portafortuna, molto diffuso tra i turisti: si posiziona il tallone destro in corrispondenza delle “palle del toro”, raffigurato su un mosaico a pavimento, e si ruota tre volte su se stessi. Dalla Galleria in direzione nord si arriva in piazza della Scala – dove si trova il famoso Teatro – che costituisce un centro nevralgico della politica e della finanza milanese dalla quale si dipartono strette vie, ognuna con la sua particolare identità. Sempre su piazza della Scala si affaccia la sede storica della Banca Commerciale Italiana che oggi ospita le Gallerie d’Italia. Dietro Palazzo Marino, si trova piazza San Fedele, raccolta e austera, con la chiesa dei Gesuiti fronteggiata dal monumento ad Alessandro Manzoni; e poi piazza Belgioioso e piazza Meda dalle quali, in un sinuoso reticolo di vie, si allineano palazzi nobiliari. Da Corso Vittorio Emanuele a piazza San Babila Corso Vittorio Emanuele II è l'ampia arteria che collega piazza del Duomo a piazza San Babila. Zona pedonale con portici nei quali si susseguono negozi, è uno dei luoghi privilegiati per lo shopping milanese o, semplicemente, per passeggiare. La ricostruzione postbellica l’ha dotato di una serie di piccole gallerie commerciali che si dipartono dai lati e che conducono a piazze “satellite” tra le quali piazza del Liberty. Tra corso Vittorio Emanuele e Corso Europa si erge la seicentesca chiesetta di San Vito al Pasquirolo mentre, proseguendo sul corso in direzione est, si incontra la Basilica di San Carlo al Corso. La zona pedonale che contraddistingue il centro storico termina in piazza San Babila, dove in epoca tardo romana le acque del fiume Seveso erano incanalate per alimentare le vicine Terme Erculee. Attualmente la fisionomia della piazza – su cui si affaccia la basilica seicentesca di San Babila – risente della revisione architettonica operata negli anni 30 del secolo scorso. Via Torino: il Commercial District e la città nascosta Importante asse di collegamento tra Piazza Duomo, le Colonne di San Lorenzo e i Navigli, via Torino è tra le più antiche vie di Milano caratterizzata da una lunga tradizione commerciale. Percorrendola, però, non si trovano solo negozi: numerosi sono gli scorci di una Milano poco conosciuta che meritano qualche piccola deviazione: dal gioiello rinascimentale della Basilica di Santa Maria presso San Satiro alla splendida e nascosta piazza Sant’Alessandro. C’è poi un luogo dove sembra che ogni epoca della storia abbia lasciato una traccia: è piazza San Sepolcro che sorge sull’area dell’antico Foro Romano. Su di essa si affacciano l’omonima chiesa, la cui origine risale attorno all’anno Mille e la Biblioteca e Pinacoteca Ambrosiana il cui ingresso è nella vicina piazza Pio XI. Dal cuore medievale di Milano al Castello Sforzesco Via dei Mercanti, oggi pedonalizzata, copre il breve tracciato tra piazza del Duomo e il Cordusio. Le guglie della cattedrale svettano poco distanti, ma bastano pochi passi per entrare in quell’enclave discreta e appartata che è Piazza dei Mercanti: la memoria della Milano medievale. Qualche metro più in là e lo scenario cambia ancora: da piazza Cordusio parte via Dante, area pedonale dal 1996, vivacizzata da locali, negozi, mostre fotografiche ed esposizioni temporanee open air dalla quale si può ammirare il Castello Sforzesco. Da non dimenticare, in una piccola traversa, il Teatro Grassi con il suo splendido chiostro. Tra il Cordusio e via Meravigli un luogo ancora differente: piazza degli Affari che, sorta tra il 1928 e il 1940 su una zona che ospitava in età altomedievale la Zecca, ha rappresentato fino agli anni 90 il cuore finanziario della città per la presenza della Borsa Valori e del “mercato gridato”.

Ma cosa si dietro agli #alberi dei #giardinipubbliciindromontanelli di #milano?!

Ma cosa si #nasconde dietro agli #alberi dei #giardinipubbliciindromontanelli di #milano?! Dai, l'#enigma è facile! #wired2017 #wired #wirednextfest #wirednextfest2017 #gistonic #gistipster #geoblogger #geoblog #wireditalia #innovation #milan #igersmilano #igmilano #ig_milan #ig_milano #igersmilan #26may2017 #games #videogames #film #lab #huaweip10 E.  

Questo è il #panorama dalle #finestre della #cavallerizzareale di #torino.. Mica male!

Questo è il #panorama dalle #finestre della #cavallerizzareale di #torino.. Mica male! La #cavallerizzarealetorino è #patrimoniodellunesco e ha una #storia molto controversa.. Oggi è un #luogo di #idee #arte #esposizioni #geoblogger #geoblog #gistipster #gistonic #turin #turinheart #igers_torino #ig_turin #igersturin #here2017 #torinopics #comunetorino #moleantonelliana #mole #moletorino E.  

Milano | Porta Ticinese – Quella via troncata a metà

Osservando queste prime quattro immagini, vi sarete accorti di alcune anomalie. In effetti ci sono dei palazzi moderni che...Leggi su UrbanFile - Blog

Milano | Porta Garibaldi – Il murales firmato Gucci

Gucci questa volta ha “vestito” un muro anziché qualche personalità famosa...Leggi su UrbanFile - Blog

Milano | Porta Volta – Questa prolungata situazione d’attesa

Porta Volta coi suoi caselli è ancora in attesa che vengano conclusi i lavori di riqualificazione di una porzione dell’area attorno...Leggi su UrbanFile - Blog

Milano | Porta Nuova – Cantiere Coima: smontata la gru e arrivate le piante

Novità settimanali dal cantiere Coima: sono arrivate le piante e sono state sistemate nei grandi vasi con seduta che decorano il parterre tra il nuovo edificio Coima e l’Unicredit Pavillion...Leggi su UrbanFile - Blog

Milano | Porta Nuova – Cantiere Torre Unipol: è arrivata la palificatrice

Proseguono i lavori alla torre Unipol progettata dallo studio Mario Cucinella Architects. In questi giorni è arrivata la palificatrice che...Leggi su UrbanFile - Blog

Milano | Porta Volta – Le Porte di Milano: quel disastro di Piazza Baiamonti

Avevamo già affrontato qualche anno fa il tema della trascuratezza che purtroppo contraddistingue le 13 porte (varchi) delle antiche...Leggi su UrbanFile - Blog

Milano | Cascina Merlata – Gli edifici di Citterio quasi completati

Visita a Cascina Merlata agli edifici in costruzione nel comparto denominato R7... Leggi su UrbanFile - Blog

L’ultimo martedì, poi qualcosa cambia

L'ultimo martedì, poi qualcosa cambia 🌎#milano #milanocity #gistonic #mapnerds #geoblog #urbex #città #geobloggers #geoblogger #coworking #coworkingspace #codenight #codenightclub Instagram filter used: Normal Photo taken at: Coworking Login View in Instagram ⇒

Milano | Sempione – Che noia, imbrattiamo i monumenti…

Da quanto tempo gridiamo con articoli che le autorità dovrebbero ripulire l’Arco della Pace? Da mesi scarabocchi dei soliti ... Leggi su UrbanFile - Blog

Quando mi dicono che #torino è una brutta #città #grigia e #cupa..

Quando mi dicono che #torino è una brutta #città #grigia e #cupa.. #po #river #fiume #fiumepo #gistipster #gistonic #geobloggers #geoblogger #geoblog #turin #turinphotos #torinopics #torino_city #turinheart #igers_torino #ig_torino #igersturin #ig_turin #nature #green #watercolor #natureincity E.  

Uno di quei #luoghi che, soprattutto di #sera, toglie il #fiato 😍 È la #palazzinadicacciadistupinigi

Uno di quei #luoghi che, soprattutto di #sera, toglie il #fiato 😍 È la #palazzinadicacciadistupinigi #stupinigi #torinonotturna #torino #turin #museiaperti #notteeuropeadeimusei #igers_torino #ig_torino #igersturin #turismotorino #igerspiemonte #igpiemonte #piemonte #turismopiemonte #storiapiemonte #storiatorino #geoblogger #gistipster #gistonic #geoblog E.  

Gli Omini Rosa appaiono ovunque nel Quartiere Nolo a Milano, ma cosa sono?

Appaiono ovunque, ma cosa sono? GLI OMINI ROSA DI CHRISTIAN ALOI Gli omini si caratterizzano per l’immediatezza comunicativa e la gioiosità: resi con linee spesse ed essenziali, forse memori di Keith Haring, veicolano con consapevole puerilità messaggi importanti come l’amore e i diritti di chi non ha voce. Da mitomorrow.it #NoLo #viapadova #milano #district #gistonic #streetart #gistonic #mapnerds #geoblog #urbex Photo taken at: NoLo View in Instagram ⇒ Vedi anche: facebook.com/wallsofmilano mitomorrow.it/gli-omini-rosa-di-christian-aloi imgrum.org/tag/milanonord thewaymagazine.it/alua-gli-omini-rosa-accendono-i-sensi-e-fanno-pensare

Casa occupata dai “Pirati” – Bicocca

Quante case occupate ci sono a #Milano ? Questa è una occupata dai "Pirati" in via Cozzi. Via Cozzi al civico n. 1 : ancora un altro stabile privato occupato abusivamente… www.farebicocca.it "ha raccolto numerose segnalazioni di cittadini residenti nel quartiere Segnano in Milano ( Municipio 9) con le quali ci hanno segnalato la recente occupazione abusiva dello stabile privato in Via Cozzi al civico n. 1. I timori denunciati dai cittadini riguardano i possibili comportamenti ” illegali” che potrebbero recare disturbo e disagio ai cittadini residenti nelle adiacenti dello stabile privato occupato. A riguardo pubblichiamo la e-mail inoltrata all’Assessore Rozza e per conoscenza al Sig. Prefetto e al Sig. Questore di Milano per gli opportuni provvedimenti del caso." Photo taken at: Via Cozzi Milano - Bicocca - Municipio 9 View in Instagram ⇒

La magia di Piazza Castello di Torino by night 😍

La #magia di #piazzacastellotorino by #night 😍 è uno dei punti più importanti di #magiabianca.. Sapete il perché?! #turin #torino #piazzacastello #palazzomadama #gistipster #gistonic #geoblogger #geoblog #geobloggers #visittorino #ig_torino #instantorino #igersturin #igerstorino #i_torino #turismotorino #instantorino #citylandscape #citybynight #turinbynight #torinonotturna #torinomagica #torinoesoterica #igers_torino E.  

All’Orto Botanico di Torino non solo flora! Qualcuno riesce a vedere la fauna?

All'#ortobotanicoditorino non solo #flora! Qualcuno riesce a vedere la #fauna? Un #indizio.. Fa molto #alicenelpaesedellemeraviglie 😀 #torino #turin #nature #botanic #ortobotanico #flowers #plants #trees #geoblog #geobloggers #gistipster #gistonic #igersturin #igerstorino #ig_torino #turinphotos #piemonte E.  

Chi ci è salito lo sa: fa un po’ senso quando l’ascensore panoramico sale verso quello che, dal basso, sembra un foro piccolissimo!

Chi ci è salito lo sa: fa un po' #senso quando l'#ascensorepanoramico sale verso quello che, dal basso, sembra un foro piccolissimo! Magari ti si tappera' anche un orecchio 😀 lo trovo tutto ciò molto #figo! #moleantonelliana #gtt #torino#turin #igersturin #igerstorino #ig_torino #instantorino #gistonic #geoblogger #geoblog #gistipster E.  

Everyday life in Berlin

Everyday life in Berlin! #gistonic  

Che io sia affascinata dalle #vedutedallalto non è un mistero e ogni città che si rispetti ha un posto magico da cui goderne il #panorama 😎

Che io sia affascinata dalle #vedutedallalto non è un mistero e ogni città che si rispetti ha un posto magico da cui goderne il #panorama 😎 Quali punti di riferimento riconscete? Io vedo bene la #stazioneportanuova! Oltre al #grattacielo #turin #ascensore #moleantonelliana #torino #visittorino #turistic #view #panoramicview #gistonic #geoblogger #geoblog #igersturin E.  

🎥 Museo Nazionale del Cinema di Torino

🎥#museonazionaledelcinemaditorino #torino #moleantonelliana #cinema #storiadelcinema #gistipster #gistonic #geoblogger #geoblog #visit #visitturin E.  

Anche sotto la ☔️ non rinuncio agli affari del #mercatodiportapalazzo!

Anche sotto la #pioggia️ non rinuncio agli affari del #mercatodiportapalazzo! Oggi #spesa di #fruttaeverdura e #fruttaessiccata dai #colori meravigliosi #turin #portapalazzo #mercato #sabato #gistipster #gistonic #geoblogger #geoblog E.  

Se viaggi con un panorama così puoi mettere via il cellulare

Se #viaggi con un #panorama così puoi mettere via il cellulare 🌲🌳 💚 #swiss #switzerland #svizzera #panoramicview #view #landscape #visitswiss #vistswitzerland #turism #trenitalia #train #gistipster #geoblogger #geoblog #gistonic #nature E.  

NoLo – North of Loreto

Neighborhood - Il quartiere più multietnico di Milano è al bivio tra degrado e miracolo: dopo gli operai e gli extracomunitari, arriva la terza migrazione: giovani creativi, galleristi, musicisti e designer. Che della zona stanno cambiando tutto. A partire dal nome. About - Il quartiere più multietnico di Milano tra giovani creativi, galleristi, musicisti e designer. Che della zona stanno cambiando tutto. Impressum - Il nuovo quartiere in stile newyorchese a Milano. Da Facebook: NoLo-North-of-Loreto #milano by #bike in the #night #viapadova rientro dal #gistonic #tour Un post condiviso da p1g31 GIStonicker (@pjhooker) in data: 11 Apr 2017 alle ore 13:52 PDT

Gli di #orti di #viapadova #nolodistrict – giardino condiviso

Gli #orti di #viapadova #nolodistrict - giardino condiviso #milano #geoblog #geogeek #gistonic #urbanspace @nolosocialdistrict  

#funny #streetart in #luzern! 😂

#funny #streetart in #luzern🇨🇭 ! 😂 #swiss #lucerna #svizzera #visitswiss #switzerland #gistipster #gistonic #geoblog #geoblogger #travelblogger #drawing #street E.  

La famosa precisione.. svizzera!

La famosa precisione.. svizzera! #timeruns in #zurich #precision #zurigo #zurichbahnhof #station #gistipster #gistonic #geoblogger #geoblog #travelblogger #clock #swiss #switzerland E.  

#wowview from #rupperswil

#wowview from #rupperswil #gistipster #gistonic #geoblogger #geoblog #swiss🇨🇭 #switzerland #visitswiss #blue💙 #svizzera #nature #lake E.  

Santa Margherita Ligure

Santa Margherita Ligure #gistonic  

Incontri di #colori donano alla #martesana prospettive semplicemente belle da vedere

Incontri di #colori donano alla #martesana prospettive semplicemente belle da vedere #paesaggi #urbani | #gistonic #milan | #ready #capture #mapping #geoblog #instamorning #tree #purple #waterside #ilovespring #springtime #architecture #archilovers #city #composition #perspective  

Panorami mozzafiato a #lucerna

Panorami mozzafiato a #lucerna #luzern🇨🇭 #gistipster #gistonic #geoblogger #geoblog #swiss🇨🇭 #switzerland #view #panorama #saturday #panoramicview #vierwalderstättersee E.  

L’accoglienza alla #stazioneferroviaria di #zurigo non è male!

L'accoglienza alla #stazioneferroviaria di #zurigo non è male! #geoblogger #geoblog #travelblogger #zurich #travel #gistipster #gistonic E.  

Ritagli urbani… Dove i binari del treno si intersecano in città, nascono spazi di “uso speciale”

Ritagli urbani... Dove i binari del treno si intersecano in città, nascono spazi di "uso speciale", ma le difficoltà di manutenzione e gli oneri da sostenere, lasciano poco spazio al vero sfruttamento #gistonic #urbanspace #abbandoned  

#25aprile questo #murales è dedicato a tutte le persone che credono nei valori di, #libertà, #uguaglianza, #tolleranza, nei #diritti e nella #pace

#25aprile questo #murales è dedicato a tutte le persone che credono nei valori di #libertà, #uguaglianza, #tolleranza, nei #diritti e nella #pace . By SFIGGY. """ Nel 1945 il mondo era in guerra da più di cinque anni. Il Nord dell’Italia era occupato dall’esercito tedesco, che obbediva a un dittatore crudele, Adolf Hitler, che aveva tolto la libertà al suo popolo e faceva uccidere persone innocenti, come gli ebrei, perché le riteneva inferiori. Hitler aveva invaso molti Paesi e voleva comandare su tutta l’Europa. Alleati dei tedeschi erano i fascisti, italiani guidati da un altro dittatore, Benito Mussolini [...] """ Da Corriere della sera https://goo.gl/2Whv91#streetart #milano #gistonic #geoblog  

#map @ #museonazionaledellautomobile di #torino

#map @ #museonazionaledellautomobile di #torino #gistipster #gistonic #mapping #turin #cars #fiat #motors #geoblogger #geoblog E.  

Avete fatto il ponte?! Io solo quello di Corso Sommeiller..! 🙈

Avete fatto il ponte?! Io solo quello di Corso Sommeiller..! Sotto ci sono i binari della stazione #portanuova #gistipster #gistonic #turin #corsosommelier #torino #geoblogger #geoblog #piemonte #crocetta #torinoportanuova E.  

New #home – new #people – new #street

New #home - new #people - new #street - new #shortcut - new #bikerules ... #gistonic #geoblog  

Street music in Berlin

Street music in Berlin #gistonic  

Poco #urban ma molto #nature ☀

Poco #urban ma molto #nature 🌳☀ siamo al #belvederelamorra vicino ad #alba in #piemonte terre che regalano ottimi #vini #gistipster #gistonic #geoblog #geoblogger #landscape #green #sunny #view #sunday #italy E.  

Prospettive Senesi ☀️

".....Guardo i vecchi palazzi di Siena, case antichissime dove vorrei poter vivere un giorno, con una finestra tutta mia, affacciata sui tetti color argilla, sulle persiane verdi delle finestre, come nel tentativo di decifrare da dove venga questo segreto che Siena mormora e che io continuerò a sentire, benché non lo capisca, fino alla fine della vita.....” (José Saramago) #siena #travelphotography #tuscany #centrecourt #cattedrale #gistonic #geoblog #sundaymorning #toscana #weekend  

Urban utilities AEM

Urban utilities AEM ... #gistonic #geoblog #milano Instagram filter used: Gingham Photo taken at: Facoltà Di Medicina Veterinaria View in Instagram ⇒

Guardare la città dal basso e scoprire mille diversi affacci…

Guardare la città dal basso e scoprire mille diversi affacci..... La facciata di ogni edificio rappresenta un manifesto degli edifici, una sorta di membrana, che regola in molti modi i rapporti tra dentro e fuori, tra interno ed esterno,tra spazio protetto e privato e spazio aperto e pubblico. Caratterizzano la città di Milano con molti diversi volti, ricchi di finestre, balconi e bassorilievi, con giochi di volumi e di ombre molteplici. #gistonic #geoblog #architecture #urbantips #architettureurbane #buildings #realestate #mapping #gistonickers Photo taken at: Via G. B. Pergolesi  

Siete mai atterrati a Catania?

Siete mai atterrati a Catania? Questo è lo spettacolo che vi si presenta! L'Etna, in tutto il suo splendore.. con ancora un pizzico di neve ❄️ #naturalpandoro #mappers #gistonic #vulcano #geology #nature #sicily #ThisisItaly #cloudysky #traveling #GeoBlog #gistonicker #intour Instagram filter used: Normal Photo taken at: Catania, Italy View in Instagram ⇒

#Santamargheritaligure #seaside #gistonic #geoblog

#Santamargheritaligure #seaside #gistonic #geoblog #tramonto #ciaomare #pescatori #barche  

Metro 4 “la Blu” – Milano

Metro BLU 4 a #milano #transport #metro #cantieri #milanochecambia #gistonic #geoblog Instagram filter used: Clarendon Photo taken at: Milano View in Instagram ⇒

Snowing in Berlin time :/

Snowing in Berlin! #spring time :/ #gistonic  

Non ci siamo mica dimenticati del #martedi da #mapnerds!!!

Non ci siamo mica dimenticati del #martedi da #mapnerds !!! #gistonickers sempre attivi con i tronchetti di #cioccolato #macrobiotic #upm #gistonic #geoblog #maps #gis #geospatial #night #milano #mapping #code #leafletjs #javascript #qgis #pointofinterest #coworking  

Everyday life in the Reuterkiez, Berlin

Everyday life in the Reuterkiez, Berlin! #gistonic  

#nofilter #gistonic #gistonickers #genova

#nofilter #gistonic #gistonickers #genova #mare #quinto #photo #vista #molo  

Weird sounds coming from my Moka

Weird sounds coming from my Moka #gistonic  

#gistonicker on tour

#gistonicker on tour ⛰🌳 #gistonic #unabellagiornata #happyeaster #photooftheday  

La “Côrt dei Pomm de Tera” è una delle tante #corti che caratterizzano il centro del comune di #cernuscosulnaviglio

La "Côrt dei Pomm de Tera" è una delle tante #corti che caratterizzano il centro del comune di #cernuscosulnaviglio, in provincia di #milano. Venne chiamata così perché un tempo era abitata da #contadini. Il termine "pomm de tera" (mele della terra) indica infatti le patate. #conoscereiluoghi #conoscerecernusco #girovagando #gistonic #gistonickers #unabellagiornata #photography #geography #street

Casa dei Bambini – Michelangelo Virgillito #1952

Casa dei Bambini - Michelangelo Virgillito #1952 "La mano è lo strumento della personalità, l'organo dell'intelligenza e della volontà individuale" [ #Montessori ] Piazza Ferravilla #quartiere Città Studi - Risorgimento #building #milano #gistonic #biketour #cycling #bikemi #urban #city #architecture #photography #street  

Street art in Kreuzberg

Street art in Kreuzberg! #gistonic  

A secret pocket park

A secret pocket park #gistonic  

Petali e piccole foglie formano un nastro che scorre lungo il Naviglio

Petali e piccole foglie formano un nastro che scorre lungo il Naviglio #pontevecchio #rivers #canal #mapping #geoblog #gistonic #pausapranzo #trekking  

Quartiere (forse) #Liberty #abbandonato

Quartiere (forse) #Liberty #abbandonato #milanochecambia #milano #gistonic #biketour #quartierimilano #milanonascosta   View in Instagram ⇒

gistonic map geonerd

#gistonic #map #geonerd Instagram filter used: Normal Photo taken at: Coworking Login View in Instagram ⇒

Luoghi nascosti e affascinanti… in Città Studi

Vi è mai capitato di cambiare la solita strada per #esplorare cosa c'è attorno? O semplicemente di sbirciare tra le assi di #legno che nascondono un #cantiere? Noi, in sella a una bici, ci abbiamo provato, e abbiamo scoperto dei luoghi moooolto interessanti... #exploring the #city #milan #hiddenplaces #architecture #archilovers #mapping #geoblog #gistonic #biketour #streetart Instagram filter used: Normal Photo taken at: Piazza Ferravilla View in Instagram ⇒

Vecchi ascensori e strane prospettive

Vecchi ascensori e strane prospettive #architecture #gistonic #scale #milano #archilovers #urbandesign #spiral #oldschool #mapping #geoblog  

Vecchi ascensori a #milano

Vecchi ascensori a #milano #lift #historic #building #indoor #gistonic  

Il super moderno #grattacielo di #intesasanpaolo ha anche degli spettacolari #ascensori esterni da cui si vede tutta la città

Il super moderno #grattacielo di #intesasanpaolo a #torino ha anche degli spettacolari #ascensori esterni da cui si vede tutta la città. Ha oltre #30piani. Il #panorama è mozzafiato! #turin #geoblogger #geoblog #gistipster #gistonic #landscape #cielotorino #portasusa #view #panoramicview E.  

In via Padre Giovanni Battista Martini 2, a due passi dalla stazione di Lambrate, è possibile ammirare questa villa di fine Ottocento.

#levillenascostedimilano In via Padre Giovanni Battista Martini 2, a due passi dalla stazione di Lambrate, è possibile ammirare questa villa di fine Ottocento. Oggi fa parte de "Il Nuovo Focolare di Santa Maria di Loreto", una Residenza Sanitaria Assistenziale che opera nel settore socio-assistenziale e sanitario. #conosceremilano #mapparemilano #gistonic  

È qui c’è l’#ordine al #salonedelmobile.. #fuorisalone!

È qui c'è l' #ordine al #salonedelmobile .... #fuorisalone ! #gistonic --- #Repost @pjhooker with @repostapp  

Paradisi in città

  Instagram filter used: Normal Photo taken at: Orto Botanico di Brera View in Instagram ⇒

Event: Scali Milano

Uno dei principali temi di riqualificazione urbana al centro del dibattito cittadino attuale è sicuramente quello degli ex scali ferroviari. Il comune di Milano ha finalmente approvato l'Accordo di Programma, stilato insieme a Fs Sistemi Urbani, per delineare la rigenerazione di queste aree dismesse. Da Novembre 2016, data di approvazione dell'Accordo, il Comune ha organizzato numerosi eventi e dibattiti per coinvolgere il più possibile la cittadinanza su questo tema, promuovendo inoltre un concorso pubblico che ha visto la partecipazione di 5 team di architettura internazionali, i quali hanno esposto i loro lavori finali durante la settimana del Salone del Mobile, con grande partecipazione di pubblico. Siccome l'argomento è molto ampio è dibattuto, si rimanda per un approfondimento più completo ai seguenti link, del Comune di Milano e di Fs italiane: scali ferroviari/ comune di milano scali milano/ Fs italiane

Il futuro di Milano?

Instagram filter used: Normal Photo taken at: Milano Via Tortona fuori Salone del mobile View in Instagram ⇒

Hai detto #boom? Non chiamarmi #trex

Hai detto #boom ? Non chiamarmi #trex #gistonic #geoblog #parks #milano  

Siete mai atterrati o partiti dall’Aeroporto Falcone e Borsellino di #Palermo?

Siete mai atterrati o partiti dall'#aeroportofalconeeborsellino di #palermo? Si trova proprio sulla #costa ed è spettacolare atterrare e decollare a ridosso del #mare! E. #geoblogger #gistipster #gistonic #geoblog #palermo #sicilia #trip #aereo #volo  

È qui c’è l’#ordine al #salonedelmobile…. #fuorisalone!

È qui c'è l' #ordine al #salonedelmobile .... #fuorisalone ! #gistonic  

Milano hai un’anima anche tu

Milano hai un'anima anche tu #gistonic  

Hustle and bustle at Hermannplatz in Berlin

Hustle and bustle at Hermannplatz in Berlin #gistonic  

Early morning Spree soundscape

Early morning Spree soundscape #gistonic  

E in questa bella giornata di sole, sul #lungomare si terrà un altro incontro di “Un caffè GIS”

E in questa bella giornata di sole, sul #lungomare si terrà un altro incontro di "Un caffè GIS" 😉 #gis #uncaffègis #napoli #gisjob #gistonic

Tramonto #urbano

Tramonto #urbano #gistonic #geoblogger  

Strøget

Strøget 🇩🇰 è il cuore del centro storico di Copenaghen,si tratta della via pedonale più lunga d'Europa... sul suo corso si affacciano un'infinità di negozi, boutique e grandi magazzini e locali... Un esempio di sostenibilità urbana e una vera e propria "città per le persone” (J. Gehl) .   #copenhagen #historicbuildings #liberty #nocars #stroget #pedestrian #denmark #spingtime #lights #centrecourt #walkingday #urbantips #gistonic #geoblog  

30anni dal ragazzo di campagna #taac! Oggi a è la stessa identica cosa, a parte le #ecar e i mobili dell’#ikea

30anni dal ragazzo di campagna #taac! Oggi a #Milano è la stessa identica cosa, a parte le #ecar e i mobili dell' #ikea [cit. Il @milaneseimbruttito "Non sopporta chi è di Legnano e dice di essere di Milano" ] #gistonic #innodimameli  

Dedicheremo in tuo onore un Maptime con il cuore 🐵 @ninja90

La partenza è arrivata ti saluta la brigata Dedicheremo in tuo onore un Maptime con il cuore forza @Lau @ninja90_core #maptime #pizzatime #mapping #gistonic #geoblog viva i #mappers @openstreetmap THX #carto #Repost @gis.tonic with @repostapp ・・・ Instagram filter used: Normal Photo taken at: Opendot View in Instagram ⇒

Questi meravigliosi #giardini sono in zona #novoli a #firenze

Questi meravigliosi #giardini sono in zona #novoli a #firenze Chissà qual è il significato della #sfera al centro! #gistonic #gistipster #geoblogger #geoblog #green #florence #park E.  

Scandinavian world

Scandinavian world.... #copenhagen #citytrip #gistonic #geoblog #historicalplace #scandinaviandesign #picoftheday #rainyday #nationalmuseum #history #stroget #architecture  

E come ogni martedì si parla di geoblog e di mappe

E come ogni martedì si parla di geoblog e di mappe 🌍😎 #gistonic #milano #gislovers #maps #geoblog #cartography #geoblogger #team #crew #direttivo #coworkinglogin #coworking #mappers #mapping #mappatura #workinprogress #Repost @gis.tonic with @repostapp ・・・ Instagram filter used: Normal Photo taken at: Coworking Login View in Instagram ⇒

Da via Solferino

I nuovi palazzi, si vedono lungo le strade che tagliano Milano. Questa foto cattura ciò che si vede da Via Solferino.  

Giornata Fai di Primavera – Villa Moriggia e Villa Calchi.

Due splendide ville immerse nel verde delle colline della Brianza.

Si chiama Madonna del Sasso… Forse qualche idea sul nome si pensa facilmente

Si chiama Madonna del Sasso... Forse qualche idea sul nome si pensa facilmente #gistonic #geoblog #mountain #piemonte #igerspiemonte  

Incantevole #panoramatorinese al tramonto dalla #granmadre

Incantevole #panoramatorinese al tramonto dalla #granmadre Si vede anche la punta della #moleantonelliana #torino #geoblogger #gistipster #gistonic #geoblog E.  

Anche oggi la nostra dose di mappe, cioccolato e allegria l’abbiamo presa!

Anche oggi la nostra dose di mappe, cioccolato e allegria l'abbiamo presa! // #gistonic #gislovers #maps #brocolirevolution #GeoBlog #copyright #team #direttivo #mappers #mappatura #senzapaura #happymapping  

Non luoghi periferici e grigi… ma pieni di vita

Non luoghi periferici e grigi... ma pieni di vita... #milano #grayday #skyscapers #architettureurbane #architetturamoderna #lorenteggio #gistonic #geoblog #milano #urbandesign #urbantips #ovest Photo taken at: Via Lorenteggio, Milano View in Instagram ⇒

30 Marzo al #maptimemilano, assieme a #wikimediaitalia e #polimappers, mapperemo su #openstreetmap il patrimonio culturale

30 Marzo al #maptimemilano, assieme a #wikimediaitalia e #polimappers, mapperemo su #openstreetmap il patrimonio culturale 🌍💻 #gistonic #maptimemi #culturalheritage #opendata  

Gli #nhhotel sono celebri per la loro forma pendente

Gli #nhhotel tra #rhofiera e #pero sono celebri per la loro forma.. #pendente chissà come mai! #geoblogger #geoblog #gistonic #gistipster E.  

Periferie metropolitane e orti urbani

Periferie metropolitane e orti urbani #gistonic #geoblog #milano  

Late afternoon running. Il fascino della sera e delle aree periferiche di Pj

Late afternoon running . Il fascino della sera e delle aree periferiche #gistonic di Pj #geoblog #running #mapping #urbanexplorer #night #milano #parcolambro #quartierimilano #suburbs  

19 Marzo, ancora tanta bella neve a #pratonevoso by foxin

19 Marzo, ancora tanta bella neve a #pratonevoso #gistonic by foxin  

Anche a Napoli è venerdì 17

Anche a #Napoli è venerdì 17 #venerdi17 #sole #mare #Naples #lungomarecaracciolo #visitnaples #photofromnaples #picfromnaples #wednesday17 #sun #sea #waterfront #gistonic #gis #gisjob  

Ok, c’è anche #tableau… Vediamo come si comporta con le #maps e #database

Ok, c'è anche #tableau ... Vediamo come si comporta con le #maps e #database from #login to #tag #coworking #gistonic  

Sarà per i folti capelli biondi 🙎

Sarà per i folti capelli biondi, ma alcuni #graffiti rimangono per anni senza che nessuno, per #invidia gli antepone il suo #scarabocchio #streetart #gistonic Instagram filter used: Lark Photo taken at: Parco della Martesana View in Instagram ⇒

Haus der Kulturen Berlin

Haus der Kulturen Berlin #gistonic   Un post condiviso da GIStonic (@gis.tonic) in data: 11 Mar 2017 alle ore 06:31 PST

Evening soundscapes at Hermannplatz Berlin

Evening soundscapes at Hermannplatz Berlin #gistonic   Un post condiviso da GIStonic (@gis.tonic) in data: 11 Mar 2017 alle ore 06:29 PST

Tramonto genova

Tramonto genova #gistonic Instagram filter used: Normal Photo taken at: Corso Italia View in Instagram ⇒

Lavori in corso 🚧 edilizia sociale

Photo Caption: Lavori in corso - edilizia sociale - via Stamira d'Ancona #milano #milanochecambia #gistonic #mapping #martesana #cantiere Instagram filter used: Moon Photo taken at: Parco della Martesana View in Instagram ⇒

A Torino splende il sole e i palazzi quasi brillano

A #torino splende il #sole e i palazzi quasi brillano! #gistonic #gistipster #geoblogger #geoblog #urban #turin E.  

Super cena #vegan da #americagraffiti!

Super cena #vegan da #americagraffiti! #burritoveg #gistonic #vegmilano #veganfoodporn #vegano #geoblogger #foodblogger E.  

Backlight

Backlight #cernuscosulnaviglio #martesana #milansunset #gistonic #geoblog #geoblogger  

Sono rimasto fermo per un po’

Sono rimasto fermo per un po', saranno passati 3 o 4 minuti a cercare di capire cosa guardavo. Non ho avuto pensieri positivi e forse anche un po' di angoscia. Ho però immaginato un mondo con regole diverse dalle nostre è un po' mi sono proiettato in quel luogo. #gistonic #streetart #milano Instagram filter used: Clarendon Photo taken at: Parco della Martesana View in Instagram ⇒

Natural light

Il ponte della Libertà, che attraversa il fiume Ticino collegando il quartiere di origine medievale del Borgo Ticino con il centro urbano di Pavia, dal 2014 è  caratterizzato da una particolare illuminazione lungo il parapetti del ponte. Si tratta di un’installazione di design urbano con led applicati sulla fiancata che si affaccia verso l’altro ponte, il ponte Coperto, e visibile dal percorso del Lungo Ticino e dal grande parco verde dell’area Vul, realizzato dal grande artista Marco Lodola, maestro della luce. Questa opera rappresenta un esempio di public art,  fruibile a tutti e visibile da ogni luogo. I led rappresentano delle ali quasi che il ponte possa diventare per chi lo vede,  una via verso la libertà di volare e andare dove si vuole. Si tratta inoltre di un’opera a basso impatto di inquinamento luminoso e non elevato consumo. Photo Caption: Natural light #marcolodola #lightistallation #urbandesign #tramonto #parcodelticino #pontedellimpero #ticino #urbanlife #geoblog #gistonic Photo taken at: Pavia Borgo Ticino View in Instagram ⇒

Avete mai visto l’Atomium di Brussels?

Avete mai visto l'#atomium di #brussels? #bruxelles #gistonic #geoblogger #geoblog #gistipster E. Photo taken at: Atomium View in Instagram ⇒

Arte italiana a Bruxelles 🐦

Un po' di #arteitaliana a #bruxelles Sapete riconoscere di che 🐦 #uccello si tratta? :) #gistipster #gistonic #geoblogger #geoblog #streetart #urbanart E. Photo taken at: Brussels, Belgium View in Instagram ⇒

Indicazioni indigene per posti nascosti a #milano

Indicazioni indigene per posti nascosti a #milano : in via Padova prima del famoso ponte che la divide, andando verso Sud, prima del suddetto ponte c'è una strada pedonale a sinistra piena di pura #streetart ... cit. "Il quartiere non è la città" #confininascosti #gistonic  

Stazione di Milano Lambrate: city users

Si parte con la nebbia  e....si arriva con il sole!

Facciate su strada

07:30 Mattino una luce ...

Oggi al workshop “Energy Data” vediamo la piattaforma del comune di Reggio Emilia e i consumi elettrici di ciascun edificio.. Un progetto veramente interessante!

Oggi al workshop "Energy Data" vediamo la piattaforma del comune di Reggio Emilia e i consumi elettrici di ciascun edificio.. Un progetto veramente interessante! // #welldone #ReggioEmilia #Energydata #gistonic #gis #energy #bigdata #smartcity #EmilaRomagna #webgis #opendata #GeoSmartCity  

Dalla #granmadre di #torino c’è una vista incredibile! Si vede la punta della #moleantonelliana!

Dalla #granmadre di #torino c'è una vista incredibile! Si vede la punta della #moleantonelliana La chiesa è uno dei punti di energia positiva della città. #geoblogger #geoblog #gistonic #gistipster #urban #torinomagica E.  

La Mole Antonelliana è il simbolo Torino. E’ alta 167,5 metri

La #moleantonelliana è il simbolo di #torino. È #alta 167,5 metri e ospita il #museonazionaledelcinemaditorino #geoblogger #geoblog #gistipster #urban #gistonic E. Photo taken at: Mole Antonelliana View in Instagram ⇒

Il celebre Mercato di Porta Palazzo

Il celebre #mercatodiportapalazzo di #torino #gistonic #geoblogger #gistipster E. Photo taken at: Mercato Porta Palazzo View in Instagram ⇒

Cripta dell’Annunciata

Aperta di recente al grande pubblico, dopo un lungo periodo di restauro, la Cripta dell'Annunciata racconta un pezzo di storia importante di Milano. Dentro si possono trovare i resti di oltre 500 mila morti, tra cui quelli della grande Peste, e tanti altri reperti. Insieme agli archivi del Policlinico, costituirà un Museo che racconterà più di 5 secoli di storia della città. Ne varrà sicuramente la pena visitarlo.  

O sei a nord o a sud del ponte … Questo devo ancora capirlo

Photo Caption: O sei a nord o a sud del ponte ... Questo devo ancora capirlo #confininascosti #quartieri #milano #gistonic Instagram filter used: Rise Photo taken at: Via Padova.. View in Instagram ⇒

… e questa torre cos’è? 🚧

E questa cos'è? #milano #bicocca Qualcosa di rimasto, da vecchie costruzioni, che però #cista Instagram filter used: Crema Photo taken at: Bicocca Village View in Instagram ⇒

Fino agli anni #90, nell’attuale #parcodora di sorgevano gli stabilimenti #fiat e #michelin

Fino agli anni #90, nell'attuale #parcodora di #torino sorgevano gli stabilimenti di #fiat e #michelin. Oggi è un'area per la #popolazione #urban #gistonic #geoblogger #geoblog E.  

Negozi storici automotive

Photo Caption: Negozi storici #milano #thule #alfaromeo #viapadova 159 #gistonic #store #automotive #pezzidiricambio #avessilautosportiva Instagram filter used: Lark Photo taken at: Milano Via Padova View in Instagram ⇒

// Fletschhorn // da Saas-Balen alla Weissmieshütte

La traccia di una bellissima gita in scialpinismo, verso una delle più belle cime che abbia mai raggiunto... e a pochi passi dall'Italia: il Fletschhorn!  

// Glacier pattern //

Corso Vittorio Emanuele

   

La riscoperta di Dead mall

Il tema della dismissione commerciale è una questione già matura nel contesto statunitense e ritenuta emergente in quello italiano. Negli Stati Uniti, dove lo sviluppo commerciale è stato più precoce ed intenso che in Italia, gli effetti della crisi economica, degli errori di gestione dell’attività e dell’obsolescenza di molte strutture commerciali sono evidenti sul territorio e spesso portano alla chiusura di essi. Un esempio di questi dead malls si trova lungo una delle principali vie dello shopping di Milano, Corso Buenos Aires, ed era denominato le Corti di Bayres. Si tratta di complesso costituito da 4 immobili destinati a residenze, uffici e attività commerciali (circa 26.000 mq). Le strutture commerciali si affacciavano sia sulla strada sia sui giardini interni, impreziositi da spazi verdi e fontane. Questo spazio commerciale, aperto nel 1994, a fatica è riuscito a restare in attività fino a circa il 2010, quando a poco a poco gli esercizi commerciali hanno iniziato a chiudere le serrande ed essere abbandonati. Ad oggi le Corti rimangono in uno stato di abbandono, mostrando vetrine chiuse e distrutte, giardini e piante allo stato selvatico. Gli uffici abbandonati e solo parte delle residenze sono ancora utilizzate. Dopo molte proposte di ristrutturazione, ipotesi di demolizione, progetti di riqualificazione solo qualche mese fa l’intero blocco di edifici e spazi aperti è stato venduto ad un fondo immobiliare inglese. Siamo quindi in attesa di scoprire il futuro delle Corti di Bayres. Photo Caption: La riscoperta di Dead mall!! #gistonic #abandonedplaces #noshopping #refurbishement #deadmalls #corsobuenosaires #urbanlife #urbantips #milano #urbex #explorer Photo taken at: Le Corti di Baires View in Instagram ⇒

Quartiere Turro

Quartiere Turro #residential #gistonic

A Quiet Soundscape at TU Berlin

Photo Caption: A #quiet #soundscape @TU Berlin #gistonic Instagram filter used: Normal View in Instagram ⇒ Un post condiviso da GIStonic (@gis.tonic) in data: 5 Feb 2017 alle ore 01:53 PST

#gistonic #underground #fermata #metropolitana #cernuscosulnaviglio

#gistonic #underground #fermata #metropolitana #cernuscosulnaviglio  

Rainy day

Piazza Argentina, crocevia tra corso Buenos Aires e via Mercandante, è caratterizzata dalla presenza di numerose attività commerciali ai piedi di edifici in stile liberty. Sul tetto dell’edificio corrispondente all’ uscita della metropolitana della linea M1 e M2 (fermata Loreto-uscita P.zza Argentina) è stato posto, da pochi giorni, un maxi-schermo a led, dove scorrono immagini pubblicitarie al posto dei tradizionali poster. Questo schermo, riprendendo l’immagine di Times Square a  New York, trasmette immagini in movimento di buona definizione, video e potrebbe veicolare comunicazioni istituzionali importanti da parte del Comune, visibili a tutti e in qualsiasi condizione meteo.  Se da una parte questo monitor può distrarre gli automobilisti, che percorrono corso Buenos Aires e causare inquinamento luminoso, dall’ altro garantisce buon impatto delle immagini, qualità/quantità e differenti tipologie di informazioni e pubblicità. Photo Caption: Rainy day... #gistonic #urbantips #milano #cityscape #architecture Photo taken at: Piazza Argentina View in Instagram ⇒

Geomarketing Workshop

   

vol2

Photo Caption: vol2 #wolkingto #meeting #Naples #visitnaples #Napoli #piazzadelplebiscito #lunacrescente🌛 #droniinmostra #gistonic Instagram filter used: Normal Photo taken at: Piazza Plebiscito View in Instagram ⇒

vol1

Photo Caption: vol1 #wolkingto #meeting #Naples #visitnaples #Napoli #piazzamunicipio #droniinmostra #gistonic Instagram filter used: Normal Photo taken at: Municipio (Naples Metro) View in Instagram ⇒

#gistonic #streetart #urbanart

#gistonic #streetart #urbanart    

Una porta, un significato

Photo Caption: Una porta, un significato #gistonic #night #milano #portaromana Instagram filter used: Clarendon Photo taken at: Porta Romana (Milan Metro) View in Instagram ⇒

gistonic cartografaparlante workinprogress

Photo Caption: #gistonic #cartografaparlante #workinprogress Instagram filter used: Clarendon Photo taken at: Coworking Login View in Instagram ⇒

Crocetta è una delle zone più belle di Torino

Crocetta è una delle zone più belle di #torino #gistonic #turin #crocetta #urban Photo taken at: Crocetta View in Instagram ⇒

Tracce di forme urbane

Photo Caption: Tracce di forme urbane #gistonic Instagram filter used: Slumber Photo taken at: Precotto View in Instagram ⇒

Palazzo Lombardia

Photo Caption: #gistonic Instagram filter used: Normal Photo taken at: Palazzo Lombardia View in Instagram ⇒

Al Parco Sempione @gualberto.zonda

Photo Caption: #Repost @gualberto.zonda >> #gistonic #al #parcosempione #sabato #zonasarpisempione #milano_in Instagram filter used: Normal Photo taken at: Parco Sempione View in Instagram ⇒

Un saluto

Photo Caption: Un saluto #maptime #gistonic Instagram filter used: Normal Photo taken at: Opendot View in Instagram ⇒

Aree dismesse zona Gorla

Photo Caption: Aree dismesse zona Gorla #gistonic #building Instagram filter used: Moon Photo taken at: Milano Gorla View in Instagram ⇒

Test geoblog

Photo Caption: Test geoblog #gistonic Instagram filter used: Normal Photo taken at: Piazza Gae Aulenti View in Instagram ⇒

gistonic

Photo Caption: #gistonic Instagram filter used: Clarendon Photo taken at: Via Solferino Milano View in Instagram ⇒

Buona settimana

Photo Caption: Buona settimana #gistonic Instagram filter used: Normal Photo taken at: Autostrada View in Instagram ⇒

Only crows seem to be around

Early Saturday morning #soundscape @TUBerlin campus. Only crows seem to be around :) #sonicshot 21/366 pic.twitter.com/V9DcU72H8D— Antonella Radicchi (@firenzesoundmap) January 21, 2017Early Saturday morning #soundscape @TUBerlin campus. Only crows seem to be around :) #sonicshot 21/366 pic.twitter.com/V9DcU72H8D

Night Soundscapes at TU Berlin

Ventilation #soundscape @TUBerlin campus #night #sonicshot 20/366 pic.twitter.com/rAiWRlhpML — Antonella Radicchi (@firenzesoundmap) January 20, 2017 Ventilation #soundscape @TUBerlin campus #night #sonicshot 20/366 pic.twitter.com/rAiWRlhpML

Advanced keyboard

Photo Caption: Advanced keyboard #gistonic Instagram filter used: Amaro Photo taken at: Coworking Login View in Instagram ⇒